Villa San Giovanni(RC) via Torre Telegrafo
telegraphroadstudio@gmail.com

Mix e Master: Come equalizzare una chitarra elettrica (Non esistono delle linee guida)

Mix e Master: Come equalizzare una chitarra elettrica (Non esistono delle linee guida)

 
Non esistono linee guida vere e proprie per equalizzare una chitarra.
E’ un processo difficile perché ci sono svariati fattori in gioco:


 
1) tipologia dei microfini
 
2) posizionamento dei microfoni
 
3) tipologia di amplificatore e di chitarra
 
4) genere musicale e ovviamente anche il tocco del chitarrista 😉
 
Apro una nota per dire che anche le riprese di chitarra in DI e poi RE-amplificate in virtual con dei buoni plugins danno buone soddisfazioni e permettono di raggiungere il risultato. Ne parleremo in seguito.
 
Possiamo però partire da alcune basi fondamentali dalle quali poi impostare il proprio suono.
Taglio dai 100hz ali 130hz, lo faccio e mi funziona, in quanto quella zona è interessata dal basso e lasciare i giusti spazi è FONDAMENTALE.
Mi piace molto la zona delle 250/500hz, in questa zona lavoro sulla pienezza del suono.

Sui 2,5/4,5 lavoriamo la presenza e/o l’incisività del nostro suono. Sui 5/7 khz troviamo spesso dei sibili che rendono fastidioso l’ascolto.
Affidatevi al gusto e all’orecchio… Siate pronti a confrontare il prima e il dopo e lavorate sempre con lo scopo di rendere il suono di ogni strumento idoneo al missaggio di tutto il contesto sonoro del brano. 
Buon lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
INSTAGRAM